RISANAMENTO, BILANCIO DA APPROVARE, CORREZIONE PATTO STABILITA’: LE PRIME AZIONI DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE

| 2 commenti

Dalle carte dell’ultimo consiglio comunale emergeva un buco nei conti dell’amministrazione di circa un milione, un milione e duecentomila euro, cui vanno ad aggiungersi altri cinquecentomila euro circa di sforamento del patto di stabilità: “Cifre preoccupanti e questo è solo quello che sappiamo ad oggi, prima di poter approfondire, documenti alla mano, il vero stato dell’arte – premette il candidato sindaco Jacopo Massaro – entro la prima metà di giugno la nuova giunta dovrà depositare il bilancio 2012: in pratica una decina di giorni per per capire la situazione e prendere provvedimenti“.

Due cose andranno fatte subito, spiega Massaro: “La prima: l’immediato risanamento del buco, altrimenti il Comune verrà commissariato. In pratica il bilancio non verrà deciso dalla nuova giunta, ma una presa d’atto e sistemazione d’ufficio dei conti ereditati. La seconda cosa: le correzioni per rientrare nel patto di stabilità, perché possiamo criticarlo quanto vogliamo, ma esiste e sforarlo può significare una sciagura per i prossimi anni“.

Gli ultimi sei mesi del 2012 saranno quindi dedicati da un lato al risanamento e dall’altro alla programmazione degli anni futuri, “perché avere un bilancio sano – continua Massaro – consentirà di arrivare all’obiettivo finale di costruire una città dinamica, sotto il profilo economico e sociale“.

Ma le prospettive sono comunque positive: quest’anno si dovrà applicare una nuova metodologia basata sulla riorganizzazione e sulla predisposizione di progetti cosiddetti a costo zero o a costi minimi. “Avrò a disposizione una squadra di persone in grado di affrontare insieme a me questa sfida – sottolinea Jacopo Massaro – anche se la situazione di bilancio è questa, riusciremo ad attirare numerosi finanziamenti dall’Unione europea, grazie alla rete di relazioni e alla professionalità delle persone che mi affiancano“.

2 commenti

  1. Perché il candidato sindaco parla di buchi, usando una terminologia che errata, come se fossero stati causati dall’amministrazione precedente, laddove in realtà si tratta di MINORI TRASFERIMENTI dallo stato? Un candidato sindaco dovrebbe utilizzare la giusta terminologia. Soprattutto, un candidato sindaco, preso atto di questi MINORI TRASFERIMENTI dallo stato, dovrebbe SPIEGARE come intende farvi fronte, e non lamentarsi e piangere contro il destino cinico e baro. TUTT’OGGI non si conosce l’ammontare dei minori trasferimenti (ministero interno: http://tinyurl.com/c6u8azz ). Come si pensa di chiudere un bilancio preventivo, senza sapere quanto verrà trasferito dallo stato? Proprio perché questa mancanza di informazioni crea problemi a SVARIATI COMUNI (oltre a Belluno), il termine di approvazione del preventivo è slittato al 30 GIUGNO (non metà giugno).
    Inoltre, già nel 2011 i trasferimenti sono diminuiti da 8.251.844,28 a 7.378.601,26 (quasi 900.000 euro, link spettanze 2010: http://tinyurl.com/bpp7pho , spettanze 2011: http://tinyurl.com/c8t9od7 ). Nonostante ciò, SENZA TANTE LAMENTELE, ma con TANTO LAVORO, il bilancio consuntivo 2011 del comune di belluno chiude con un AVANZO DI AMMINISTRAZIONE di 2.906.360 euro (link: http://tinyurl.com/bwg7ah9), e ha rispettato tutti i vincoli previsti dal patto di stabilità. Tra l’altro, questi minori trasferimenti riguardano la sola parte corrente, che per il 2011 risulta pure in avanzo. Si parla tanto di trasparenza, ma anche l’utilizzo giusto dei termini, anche se riguardanti argomenti difficili, rientra nel concetto di trasparenza. oltre che in quello di correttezza.

  2. Reincollo la domanda, perché evidentemente c\’è stato un problema tecnico che ne ha mancata la pubblicazione:
    Perché il candidato sindaco parla di buchi, usando una terminologia che errata, come se fossero stati causati dall’amministrazione precedente, laddove in realtà si tratta di MINORI TRASFERIMENTI dallo stato? Un candidato sindaco dovrebbe utilizzare la giusta terminologia. Soprattutto, un candidato sindaco, preso atto di questi MINORI TRASFERIMENTI dallo stato, dovrebbe SPIEGARE come intende farvi fronte, e non lamentarsi e piangere contro il destino cinico e baro. TUTT’OGGI non si conosce l’ammontare dei minori trasferimenti (ministero interno: http://tinyurl.com/c6u8azz ). Come si pensa di chiudere un bilancio preventivo, senza sapere quanto verrà trasferito dallo stato? Proprio perché questa mancanza di informazioni crea problemi a SVARIATI COMUNI (oltre a Belluno), il termine di approvazione del preventivo è slittato al 30 GIUGNO (non metà giugno).
    Inoltre, già nel 2011 i trasferimenti sono diminuiti da 8.251.844,28 a 7.378.601,26 (quasi 900.000 euro, link spettanze 2010: http://tinyurl.com/bpp7pho , spettanze 2011: http://tinyurl.com/c8t9od7 ). Nonostante ciò, SENZA TANTE LAMENTELE, ma con TANTO LAVORO, il bilancio consuntivo 2011 del comune di belluno chiude con un AVANZO DI AMMINISTRAZIONE di 2.906.360 euro (link: http://tinyurl.com/bwg7ah9), e ha rispettato tutti i vincoli previsti dal patto di stabilità. Tra l’altro, questi minori trasferimenti riguardano la sola parte corrente, che per il 2011 risulta pure in avanzo. Si parla tanto di trasparenza, ma anche l’utilizzo giusto dei termini, anche se riguardanti argomenti difficili, rientra nel concetto di trasparenza. oltre che in quello di correttezza.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.