Museo archeologico a Palazzo Bembo, nominato il comitato scientifico

| 0 commenti

Prende forma il nuovo museo archeologico al piano terra di Palazzo Bembo: con il decreto del Sindaco firmato ieri, infatti, è stato individuato e nominato il comitato scientifico che si occuperà di fornire le linee guida del percorso museale e di approvare in via definitiva il progetto museologico e museografico.
Il comitato è formato da cinque professionisti, che presteranno la loro opera a titolo gratuito: si tratta di Denis Ton, Conservatore dei Musei Civici di Belluno; Giovanni Leonardi, professore emerito del Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova; Giovannella Cresci, professoressa ordinaria dell’Università Ca’ Foscari di Venezia; Marco Peresani, professore ordinario nella Sezione di Scienze preistoriche e antropologiche dell’Università di Ferrara. A loro si aggiungerà un quinto membro, nominato dalla Soprintendenza Archeologia e Belle Arti per l’Area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso.
«Con queste nomine, cominciamo a costruire il nuovo museo archeologico, – commenta il Sindaco, Jacopo Massaro – un museo che, per l’importanza del suo patrimonio, avrà un’interesse provinciale e sovraprovinciale. Nei mesi scorsi, abbiamo affidato ad un archeologo professionista l’incarico di inventariazione, riscontro e precatalogazione del materiale; la realizzazione del nuovo museo al Bembo richiede un ripensamento complessivo delle conoscenze sulla collezione e del percorso espositivo, per questo ci avvaliamo di professionisti con una vasta conoscenza e capacità di analisi dei manufatti, le cui epoche spaziano dalla preistoria e protostoria all’alto medioevo».
«Con questo comitato scientifico, – conclude Massaro – proporremo un’offerta culturale di altissima qualità, così come già fatto a Palazzo Fulcis, e inizieremo la “nuova vita” di Palazzo Bembo».

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.