Trasparenza

La coalizione di Jacopo Massaro non dispone di soldi di partiti, di rimborsi elettorali o altro: tutte le spese sostenute sono il frutto di:
– autotassazione di tutti candidati di InMovimento ed Insieme per Belluno;
– contributi economici ottenuti da numerosi sostenitori;
– lavoro gratuito da parte di candidati e sostenitori.

 

ELEZIONI 2017

ELEZIONI 2012

 

 

SOSTEGNO ECONOMICO

Per una corretta e trasparente gestione delle somme versate a sostegno della lista “InMovimento” è stato aperto un conto corrente bancario.

Chi volesse, quindi, contribuire volontariamente con una somma di denaro (anche di piccola entità) potrà effettuare un versamento/bonifico sul seguente conto:

Comitato elettorale per Jacopo Massaro sindaco
IBAN:
Banca:

 

 

Jacopo Massaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 11/12/2017

4 commenti

  1. Sei veramente bravo, e mi sa che sei l\’unico che ha capito veramente alcuni fatti capitati durante l\’Amministrazione PDL-Lega (anche io li avevo percepiti strani, non mi dilungherò inutilmente). Io per esempio come cittadina vorrei capire lo strano perchè da quando la Lega è stata al governo col PDL nei comuni veneti sono stati assunti supermanager strapagati in carica leghista. Perchè? Ci vogliono bravi amministratori e onesti, perchè noi cittadini non ne possiamo più di vedere continue cavolate e soprusi. Continua così che sei forte, (ma di solito chi è in gamba in Italia non va granchè avanti, anche se speriamo sempre che qualcosa potrà cambiare!!). Ciao, tifo per te!

  2. Sabato 13/05.
    Oggi ero in piazza dei martiri e ho assistito al confronto con la Tib a cui ha partecipato anche la Bettiol.
    Mi e’ dispiaciuto molto che puntavi solamente sui “progetti” (questa e’ una parola che non sopporto in quanto non presuppongono una base solida ma molto aleatoria,di quello che si puo’ fare) mentre la tua antagonista ha puntato al sodo dicendo “intanto possiamo aiutare la Tib pagandole quello che avanza…..”.
    Ho votato per una tua lista ma penso di incarnare il pensiero di tanti dicendoti che preferisco un atteggiamento meno da “statale” e piu’ pratico.
    Buon ballottaggio.

  3. questo mio messaggio è per proporre anche al comune di Fiera di Primiero e limitrofi l’adesione alla Carta di Pisa firmata a roma nel 2002.
    La “carta di pisa” è un codice etico e comportamentale formato da università, esperti, amministratori locali, il che fa capire l’importanze del lavoro di gruppo e dell’interdisciplinarità.
    Obiettivi:
    – Rendere trasparente e rendicontabile l’attività politica e amministrativa
    – Dare regole di condotta precise
    – Gli amministratori di impegnano a rispettarla con comportamenti e controlli (es. su elementi delle giunte)
    – Serve per coinvolgere i cittadini nel controllo e nel monitoraggio

    credo che sarebbe un forte segnale e un buon esempio l’aderire ad essa, e credo che anche gli elettori ammirerebbero il gesto.
    qui sotto c’è il link del sito creatore della carta (a cui anche comuni come milano,treviso, pisa ecc hanno aderito).
    http://www.avvisopubblico.it/news/presentata-a-roma-la-carta-di-pisa-il-codice-etico-di-avviso-pubblico-per-gli-enti-e-gli-amministratori-locali-il-testo-on-line_270212.shtml

  4. volevo dire di Belluno ovviamente….maledetta tecnologia e copia incolla =)

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.